Chi Siamo

CHI SIAMO
“La pace non è un prodotto industriale, ma un lavoro artigianale”, essa “si costruisce”, passo dopo passo, giorno dopo giorno, “col nostro lavoro, con la nostra vicinanza, col nostro amore”. (Papa Francesco l’11/5/2015)
L’ASSOCIAZIONE
Società San Vincenzo De Paoli

La Società di San Vincenzo de Paoli è un’organizzazione di laici cattolici diffusa nel mondo, fondata da Federico Ozanam con altri sei compagni dell’ università di Sorbona: Le Taillandier, Lamache, Lallier, Devaux, Clavè e Bailly che, il 23 aprile 1833, diedero inizio alla prima “Conferenza di Carità”. La Società fu posta sotto il patrocinio di San Vincenzo de Paoli, il santo della carità del ‘600 e della Beata Vergine Maria.

E’ una Organizzazione cattolica internazionale di laici aperta a tutti coloro che vogliono vivere la loro fede cristiana nell’amore e nel servizio ai fratelli che si trovano in condizioni di disagio e di bisogno.
E’ aperta anche a tutti coloro che vogliono servire gratuitamente e con amore il prossimo nel bisogno.

La sua azione comprende ogni forma di aiuto, materiale, morale e spirituale, prestato mediante un rapporto personale con il dono del proprio cuore e della propria amicizia, volto ad alleviare le sofferenze e a promuovere la dignità e l’integrazione dell’Uomo in ogni loro aspetto.
La Società di San Vincenzo cerca non soltanto di lenire i mali di chi soffre, ma anche di scoprire, sanare e rimuovere le cause attraverso una incisiva azione sociale. E’ formata da uomini e donne, giovani e adulti, che riuniti in gruppi denominati Conferenze condividono la stessa chiamata, il medesimo spirito di servizio gratuito e la crescita spirituale.
I vincenziani servono con disinteresse e gratuità; vivono la fede attraverso la preghiera e le opere di carità. La Società è apartitica e non persegue fini di lucro. Viene sostenuta da libere offerte segrete effettuate durante gli incontri delle Conferenze, da donazioni di benefattori e da finanziamenti legati a progetti.

La struttura dell’Associazione
I membri della San Vincenzo si riuniscono in gruppi che hanno conservato il nome originario di Conferenza. Queste sono collegate dai Consigli Centrali che sono dei centri di concentrazione , di confronto e luogo di coordinamento per definire strategie e attività su scala cittadina e diocesana.
I Consigli Centrali afferiscono a Coordinamenti Regionali o Interregionali, i quali fanno riferimento alla Federazione Nazionale, con sede a Roma.
Esistono inoltre, le Opere Speciali che si occupano di specifici bisogni e disagi che necessitano di diverse modalità organizzative.

La Società San Vincenzo nel mondo
La San Vincenzo è diffusa nei cinque Continenti, opera in 150 Paesi con 45.000 Conferenze, comprendenti oltre 750 mila membri.
L’unità mondiale della società è garantita dal Consiglio Generale con sede a Parigi.

La Società San Vincenzo De Paoli in Italia
La Società di San Vincenzo De Paoli è presente in Italia dal 1842.
Nel 2015 erano presenti:
– 88 Associazioni Consiglio Centrale su base provinciale o diocesana.
– 1378 Conferenze, attive principalmente nelle parrocchie.
– 20 Opere speciali ( mense, dormitori, centri diurni, ecc… )
– 12.583 membri volontari
– 44.000 famiglie seguite
– 152.000 persone seguite
– Euro 12.336.173 spesi per assistenza

Azioni

La San Vincenzo si rivolge alle persone in difficoltà tramite la visita domiciliare per condividere, attraverso il rapporto personale, le loro preoccupazioni in amicizia e rispetto ed avere una visione diretta dei loro problemi al fine di tentare di risolverli alla radice.
In oltre, le Opere Speciali promuovono e gestiscono mense, dormitori, centri ricreativi per minori, casa di ospitalità per anziani, asili nido; organizzano centri estivi per bambini e ragazzi, doposcuola, corsi di prima alfabetizzazione e di lingua italiana.
Un’attenzione particolare è dedicata ai carcerati, ai progetti ed alle adozioni internazionali di cui si fa carico il Settore Solidarietà e Gemellaggi nel mondo.
La San Vincenzo collabora con gli Enti Pubblici nella ricerca del bene comune e lavora in rete con le altre associazioni di volontariato.
Sostiene le proprie attività principalmente con l’autofinanziamento, con le libere offerte, donazioni e iniziative specifiche.

Nessuna opera di carità è estranea alla San Vincenzo (dallo Statuto della Società)

Il Consiglio Centrale di Vicenza è composto da 43 Conferenze, da tre strutture operative e dall’opera speciale Ozanam che operano nella diocesi.

Chiunque può far parte dell’Associazione San Vincenzo: non sono l’età, la professione o il mestiere richiesti per essere vincenziano ma l’essere animati da spirito caritatevole, di giustizia e di amore verso il prossimo.

Per approfondire la nostra storia collegati al sito www.sanvincenzoitalia.it
Il suo fine è la promozione della dignità della persona mediante l’impegno concreto per la rimozione delle situazioni di bisogno e di emarginazione attraverso la ricerca di una maggiore giustizia sociale.

É formata da uomini e donne, giovani e anziani, che agiscono in un comune cammino umano e spirituale.

La Società non persegue fine di lucro, i suoi soci operano a titolo completamente gratuito. Viene sostenuta da libere offerte segrete effettuate durante gli incontri delle Conferenze e soprattutto, da donazioni di benefattori e da finanziamenti legati a progetti.

Missione
Vivere la fede attraverso opere di carità “servendo il prossimo nella speranza”.
Obiettivo
Favorire relazioni di vicinanza nei confronti delle persone più fragili alleviando le loro sofferenze e miserie, promuovendo la dignità e l’integrità dell’Uomo, in ogni suo aspetto.
Valori Guida
Il servizio personale, diretto e continuativo, in spirito di amicalità, alle persone in difficoltà, incontrandole al loro domicilio e ovunque sia possibile percorrere assieme un tratto del nostro cammino.
Aiutare il povero nella sua autopromozione umana, sociale e cristiana, nel rispetto del “credo” personale.
Accompagnare i propri membri in un cammino di fede, nel desiderio di racchiudere il mondo in una rete di carità affinché si compia il desiderio di Gesù: “Ut unum sint!”
I vincenziani operano con gratuità e la Società non persegue fini di lucro.
L’Associazione Società di San Vincenzo in Italia, con le sue Conferenze circa 1418 e 13.400 soci è presente in tutte le regioni.
E’ presente inoltre in quasi tutti i paesi del mondo.

L’organizzazione è piramidale: San Vincenzo Internazionale con sede a Parigi – Federazioni Nazionali (con sede nei propri Paesi) la Federazione Italiana ha sede a Roma – i Coordinamenti Regionale e/o interregionale con sede nella propria Regione – i Consigli Centrali con sede nelle singole Province e le Conferenze con sede generalmente nelle Parrocchie e in altre strutture sparse nel territorio.

In Italia la Società di San Vincenzo De Paoli è rappresentata dalla Federazione Nazionale con sede a Roma e opera tramite 88 consigli centrali che coordinano 1.700 conferenze animate da 18.000 vincenziani.
Il suo servizio è svolto da uomini e donne, giovani e anziani che agiscono in un comune cammino umano e spirituale. La specificità dell’operato vincenziano è la visita a domicilio di quanti necessitano di aiuto.
La Societè di San Vincenzo De Paoli è un’associazione di volontariato senza fine di lucro e viene sostenuta da libere offerte segrete effettuate durante gli incontri delle Conferenze, e, soprattutto, da donazioni di benefattori e da finanziamenti legati a progetti.
________________________________________
La Società di San Vincenzo De Paoli è un’associazione di laici cattolici nata a Parigi nel 1833.
Fu fondata da Federico Ozanam (beatificato da Giovanni Paolo II nel 1997) che, insieme ad altri studenti universitari cattolici, decise di far visita ai poveri di Parigi donando loro cibo, abiti, amicizia e solidarietà. Questo gruppo di giovani scelse come patrono il santo francese Vincent de Paul, che aveva sensibilizzato il mondo ai problemi sociali.
La Società di San Vincenzo De Paoli opera in tutti i continenti e i suoi gruppi operativi diffusi sul territorio sono denominati Conferenze. Queste ultime hanno come caratteristiche fondamentali la laicità, l’elevazione spirituale, la santificazione dei suoi membri e dei poveri assistiti, la semplicità, l’amicizia e la fraternità dei rapporti tra i confratelli. In tutto il mondo le Conferenze (dal latino cum ferre, ossia “portare doni”) sono oltre 44.800 (di cui i 2/3 si trovano nei paesi in via di sviluppo) e i vincenziani che le animano sono oltre 750.000 in 148 Paesi. La sede centrale della nostra organizzazione è a Parigi.
In Italia la Società di San Vincenzo De Paoli è rappresentata dalla Federazione Nazionale con sede a Roma e opera tramite 89 consigli centrali che coordinano 1.347 Conferenze animate da 12.500 vincenziani, che distribuiscono sussidi economici per 11,7 milioni di euro, oltre al valore degli aiuti alimentari. Il suo servizio è svolto da uomini e donne, giovani e anziani che agiscono in un comune cammino umano e spirituale. La specificità dell’operato vincenziano è la visita a domicilio di quanti necessitano di aiuto. La Societè di San Vincenzo De Paoli è un’associazione di volontariato senza fine di lucro e viene sostenuta da libere offerte segrete effettuate durante gli incontri delle Conferenze, e, soprattutto, da donazioni di benefattori e da finanziamenti legati a progetti.